Nessun commento

I libri del 2023

Metà Gennaio, forse questi post dovevo finirli prima. Metto giù due note rapide per non dimenticare.

Nel 2023 ho letto dieci libri, l'anno più lento dal 2016. In realtà mi sono arenato dopo l'estate. L'accoppiata Termination Shock e Measure What Matters, entrambi di poca soddisfazione, mi ha fatto scendere la voglia. Nell'autunno ho anche speso più tempo davanti allo schermo, ma posso anche dare colpa alla luce bassa nella sala per aggiungere un'altra scusa.

La distribuzione un giallo, due saggi, un fantasy e sei libri di fantascienza rientra nella media. Ho finito la trilogia di "The Broken Earth": bella e consigliata, anche se prende un po' per la tangente nel terzo volume. Ho letto un altro libro Iain Banks, e probabilmente continuerò con uno all'anno. Ne avrò fino al 2035.

Ho preso in mano un paio di libri collegati al lavoro, ma non sono andato lontano: erano troppo americani (californiani? invasati?) e si potrebbero riassumere in un paio di articoli su un sito web.

La pila si è mossa lentamente, ma ho un paio di volumi interessanti pronti alla lettura. Magari un viaggio mi rimetterà in moto.

Tre libri in pila, accanto a quattro palle di semi da giocoliere Pronti per quest'anno

Aggiungi un commento