Sense and Sensibility

Jane Austen, 1811

Questo libro non era di carta, e non era neanche previsto. Stavo passando in rassegna alcuni lettori di .epub, e quasi tutti mettono a disposizione libri via Feedbooks, che arrivano dal progetto Gutenberg, e Sense and Sensibility era fra i primi della lista. L'ho letto tutto in poltrona, all'inizio di un Novembre passato principalmente a tossire, e a cercare lavoro.

Siamo di nuovo nell'Inghilterra di Jane Austen, all'aprirsi del 19° secolo. Ci sono due sorelle assai vicine, ma una l'opposto dell'altra. Ad ognuna manca quello che nell'altra abbonda, e la cui esagerazione spesso porta a sfortune. In qualche modo, mi fa venire in mente Fight Club.

Rispetto a Pride and Prejudice, l'intreccio è più complesso, ma i personaggi meno spiritosi, più seri. Molti sono anche fastidiosi, come carattere e come atteggiamento, e trattati come tali dalle due sorelle, sebbene con metodi opposti. Ma il giudizio su di essi rimane sospeso: sono arroganti, egoisti, tirchi, pavidi, ma in alcuni casi c'è un ragione, oppure un lato positivo a compensare.

La geografia del sud dell'Inghilterra ha un ruolo importante, sia in termini di distanze che di posizioni relative. Incuriosito mi chiedo dove si trovino precisamente le località menzionate, esisterà una mappa? Ne esistono molteplici, prodotte dalla “Jane Austen Society of Australia”, e per qualche motivo pubblicate invece dalla “Jane Austen Society of North America”. Non si sarà mai mossa dal sud dell'Inghilterra, ma è arrivata assai lontano.