Ieri c'erano grossi banchi di nebbia attorno ad Oslo Gardemoen, di quelli che riempiono le valli, e spuntano solo le colline. Fai 20-30m di profondità, ma belli densi. L'aeroporto però non era chiuso, magia tecnologica.

Sono passati in cabina a chiedere, passeggero per passeggero, di spegnere i telefoni, e siamo atterrati via ILS. Entrati nella nebbia, dal mio posto a metà aereo, non riuscivo a vedere l'ala.

Fidati della tecnologia.