Nessun commento

I libri del 2017

La pila per il nuovo anno Il Natale ha già messo in coda nuovi libri.

Avere un elenco dei libri che ho letto mi rende assai felice. C'è la soddisfazione di aggiungere i titoli all'elenco e di fissare in parole le circostanze della sua lettura ed un paio di cose a cui mi ha fatto pensare. Inoltre, posso vedere a colpo d'occhio quanti libri ho letto, di quale genere, in quanto tempo. L'elenco ricopre un ruolo di misurazione scientifica, il tachimetro della mia lettura.

Avere letto così pochi libri quest'anno mi rende assai triste. La colpa è tutta dell'elenco, non me ne sarei mai accorto altrimenti. Un singolo libro di saggistica, e cinque di narrativa, quasi esclusivamente fantascienza. Ora, la situazione non è così disperata, ma preferirei averne letto una decina, con argomenti un po' più vari.

Come dimostrato con Seveneves, posso leggere un librone in una settimana se voglio, quindi è questione di volere di più. Il piano per il prossimo anno è di tentare un libro al mese, alternando fiction e non. E in mezzo butterò un classico, un mattone dell'ottocento magari, così come sfida!

Aggiungi un commento