2 commenti

Libri letti, libri da finire

Mi capita spesso di ripensare a libri che ho letto e cercare di ricordarli nel contesto della loro lettura e dei miei pensieri al tempo. Ma come molte esperienze di breve durata, diventano ricordi vaghi ed imprecisi. Capita persino che mi dimentichi di libri che sto ancora leggendo, da cui magari ho preso una pausa breve o lunga, attratto dal fruscio di un altro blocco di carta.

Volendo tenere una traccia di entrambe le cose, ho pensato di aggiugere una sezione libri, in cui raccogliere i tomi che ho cominciato, così come quelli che ho finito di leggere, date incluse. E per continuare nello spirito dello scrivere, scrivere, cercherò di mettere in parole le mie impressioni.

Cominciamo quindi con The Periferal, di William Gibson.

Commenti

  • C_Chaos

    I miei hanno tutti un mcd......l'aereo il suo contorno Quindi posizionarli nel tempo, è impossibile

  • dreadnaut

    Mmmmh, come una volta quando leggevo tutti i libri sul treno. Quello del ritorno, perché alla mattina era inondato di pendolari e non c'era spazio, ed il sonno era infinito.