Articoli per giugno 2016

Libri letti, libri da finire

Mi capita spesso di ripensare a libri che ho letto e cercare di ricordarli nel contesto della loro lettura e dei miei pensieri al tempo. Ma come molte esperienze di breve durata, diventano ricordi vaghi ed imprecisi. Capita persino che mi dimentichi di libri che sto ancora leggendo, da cui magari ho preso una pausa breve o lunga, attratto dal fruscio di un altro blocco di carta.

Volendo tenere una traccia di entrambe le cose, ho pensato di aggiugere una sezione libri, in cui raccogliere i tomi che ho cominciato, così come quelli che ho finito di leggere, date incluse. E per continuare nello spirito dello scrivere, scrivere, cercherò di mettere in parole le mie impressioni.

Cominciamo quindi con The Periferal, di William Gibson.

Il Looris in Scozia

Mi sembra giusto tenerne traccia: oggi sono giunti qua Looris e signora, bagaglio immane al seguito. Stanotte dormono incastrati nella mia stanzina per gli ospiti, e domani invadono la loro casa. Trasloco, espatrio. In aereo persino!

Poche persone sono venute a visitarmi negli anni e sempre per pochi giorni. Ho sempre considerato la gente che conosco in Italia e quella che conosco in altri paesi insiemi separati, ben disgiunti. Egli è il primo a superare questa barriera. Mi addentro quindi in territorio sociale inesplorato, e lo porterò a perdersi in posti strani della città.

L'onda d'urto di questo avvenimento è stata talmente forte da staccare il Regno Unito dall'Unione Europea. Forse non la Scozia, sembra. Scopriremo nei prossimi giorni quale via prenderanno i governi, ma è con amarezza che vedo il mondo fare un altro passo verso la divisione ed il nazionalismo. Che la storia va dove la gente le indica di andare, e preferivo l'altra direzione.